In Svizzera sono state raccolte 100 mila firme per un referendum sul Reddito di Cittadinanza. Nella regione elvetica, il Reddito di Cittadinanza viene così concepito:

 un tetto minimo di 2500 franchi mensili per ogni cittadino maggiorenne, non subordinato ad alcuna contro prestazione. E’ individuale, quindi corrisposto a singoli, non è subordinato ad alcuna contro prestazione e non sostituisce il salario o le indennità perdute.

In Svizzera troviamo due posizioni rispetto al tema del reddito minimo di cittadinanza

Bernard Kundig è sociologo ed esponente del BIEN, piattaforma mondiale fondata nel 2001. Sul Reddito di Cittadinanza esprime quanto segue: “È l’unico modo per preservare l’umanità dall’agonia del capitalismo, consentendole un atterraggio in dolcezza senza eccessivi traumi.

Prenderebbe il posto del ginepraio di deduzioni fiscali, sussidi e pensioni minime, venga corrisposto un reddito di base incondizionato”.

“Con il reddito di base garantito i cittadini sarebbero sollevati dalla necessità di trovare un lavoro, peraltro sempre più raro, ad ogni costo, disponendo della possibilità di scegliere l’attività a loro più congeniale, per contribuire al processo sociale e a porre le basi di una società postindustriale rispettosa della natura”.

L’economista Sergio Rossi, considera il Reddito di Cittadinanza “un’idea interessante sul piano concettuale”, un nuovo modello di società che presuppone il superamento dell’idea “che si possa separare la percezione di un reddito dal lavoro svolto per ricevere una remunerazione da spendere per la propria sussistenza”.

Tuttavia, l’attuazione di un tale programma va analizzata attentamente, sia in Svizzera che in Italia. “Bisogna vedere come finanziarla” ha affermato il professore di economia monetaria, Sergio Rossi.

“Occorrerebbero ad occhio e croce 400 miliardi di franchi” che corrispondono a 320 miliardi di euro. Queste risorse dovrebbero essere tolte da altri finanziamenti importanti per il welfare, come i sussidi e le pensioni per persone indigenti o disoccupate.

Per la Svizzera, i soldi “verrebbero dirottati dalle assicurazioni sociali che, a quel punto, non verrebbero più erogate”.

Erica TrevisanNotizieIn Svizzera sono state raccolte 100 mila firme per un referendum sul Reddito di Cittadinanza. Nella regione elvetica, il Reddito di Cittadinanza viene così concepito:  un tetto minimo di 2500 franchi mensili per ogni cittadino maggiorenne, non subordinato ad alcuna contro prestazione. E' individuale, quindi corrisposto a singoli, non è...Dal 2010 la tua guida al mondo delle banche in Svizzera