Dopo il rialzo positivo della scorsa settimana, la piazza affari svizzera torna alla parità. Ieri, l’indice SMI perdeva lo -0,50% a 8271.28 punti. Mentre l’indice SPI cedeva lo -0,47% a 7764,49 punti.
Al centro del ribasso vediamo il calo della società assicurazioni Zurich che scende del 3,11%. Nel primo trimestre l’assicuratore ha realizzato un utile di 1,06 miliardi di dollari (circa un miliardo di franchi), in flessione del 7% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. I ricavi sono scesi del 3% a 19,08 miliardi di dollari. Il dato sull’utile è inferiore alle attese degli analisti. Anche il combined ratio è peggiorato. Questo indice calcola il rapporto tra costi e premi, per la Zurich è passato  da 94,6 a 94,9.

Rialzo positivo per la società finanziaria Richemont, che avanza con +5,75%. L’azienda ha realizzato un utile pari a 2 miliardi euro (2,4 miliardi di franchi) nell’esercizio 2012/2013. Un dato in progressione del 30% rispetto ai dodici mesi precedenti. L’utile operativo è salito del 18% a 2,4 miliardi di euro, mentre il giro d’affari ha raggiunto 10,1 miliardi (+14%). In crescita anche Swatch dello 0,95%.

UBS e Credit Suisse perdono rispettivamente lo 0,45% e lo 0,66%. Avanza invece dell’1,66%. Julius Baer, con un incremento dei patrimoni in gestione del 16% e un ammontare di 220 miliardi di franchi.

Erica TrevisanNotizieDopo il rialzo positivo della scorsa settimana, la piazza affari svizzera torna alla parità. Ieri, l’indice SMI perdeva lo -0,50% a 8271.28 punti. Mentre l’indice SPI cedeva lo -0,47% a 7764,49 punti. Al centro del ribasso vediamo il calo della società assicurazioni Zurich che scende del 3,11%. Nel primo trimestre...Dal 2010 la tua guida al mondo delle banche in Svizzera